martedì 13 maggio 2014

Il limoncello

Puntata Conserve di Casa: 13 maggio 2014
Chef: Imma Gargiulo, Umberto Salamone


INGREDIENTI: 10 limoni non trattati
                              400 g di zucchero
                              500 ml di acqua
                              1 lt di alcool a 90°

Il limoncello è un infuso a base di buccia di limone che nasce a Sorrento anche se viene prodotto in tutta Italia. Ha una concentrazione altissima di oli essenziali ed è un prodotto che ha il massimo apice nella zona che va dalla Penisola Sorrentina fino alla Costiera Amalfitana. Lo stesso procedimento può essere utilizzato per tutti gli altri agrumi per ottenere il mandarinetto, l'arancello, l'agrumello.

Lavare molto bene i limoni possibilmente biologici e spazzolarli per eliminare ogni impurità. Sbucciare i limoni con un pelapatate (foto1) in maniera che la parte bianca amara resti completamente attaccata al frutto. Quindi con un coltello affilato tagliare la parte gialla ottenuta a julienne (foto2) e metterla dentro un vaso di vetro ben pulito poi riempire la restante parte con l'alcool a 90° (foto3), chiudere con il coperchio e rigirare più volte. Non è necessario coprire fino all'orlo il vaso perché l'aria presente all'interno non interferisce con la preparazione, cosa importante è rispettare le proporzioni degli ingredienti.
Lasciare riposare gli ingredienti all'interno del vaso per 15 giorni ricordandosi di rigirarlo un paio di volte per 2 volte al giorno in maniera tale che le bucce restino in movimento.
Dopo 15 giorni preparare lo sciroppo: versare in un pentolino l'acqua e lo zucchero e metterlo sul fuoco. Far bollire gli ingredienti per 1 minuto quindi spegnere il fuoco e lasciarlo riposare.
Versare il contenuto del vaso di vetro dentro un recipiente dividendo il liquido dalle bucce per mezzo di un colino (a questo punto le bucce non serviranno più e potranno essere eliminate). Aggiungere lo sciroppo freddo (foto4) e mescolare bene con un cucchiaio.
Versare il limoncello pronto all'interno di bottiglie o di vasi di vetro (foto5). Il liquore può essere conservato così, con un colore più torbido, oppure passato ulteriormente in un colino con all'interno una garza per eliminare i residui e renderlo più limpido.

E' bene sapere che se si dovesse creare una patina sulla superficie dei vasi questa è data dagli oli essenziali del limone che affiorano e si depositano in superficie; è solo indice di prodotto naturale.